Anche quest’anno, il Forte Sangallo di Nettuno ha fatto da cornice alla consegna dei riconoscimenti per i ragazzi delle scuole del territorio che si sono impegnati nella creazione di progetti sulle energie rinnovabili. La premiazione si è svolta lo scorso 31 maggio ed ha visto salire sul podio l’Istituto Tecnico Industriale Statale “Luigi Trafelli” di Nettuno. Ai ragazzi della scuola, un riconoscimento di 600 Euro, donate grazie al sostegno della Bcc di Nettuno che, da anni, sostiene il progetto di sensibilizzazione ecologica portato avanti da Nardini. Secondo premio, del valore di 300 Euro, alla scuola media “De Franceschi”.

Io sono solo un commerciante di termocamini e prodotti che sfruttano energie rinnovabili – dice Nardini – ma, nel mio piccolo, con questo concorso, spero sempre di trasferire ai giovani l’attenzione alle piccole cose che possono aiutare a risparmiare energia e ad usarla in modo sostenibile. Il primo passo verso il risparmio energetico è cambiare abitudine. Usare l’energia elettrica solo quando è veramente necessario, spegnere la luce quando si esce da una stanza, chiudere il rubinetto del lavandino mentre ci si lava i denti, prediligere automobili che consumino meno, isolare le case per evitare il raffreddamento d’inverno e il surriscaldamento d’estate… sono azioni importanti che contribuiscono tantissimo sul consumo e l’impatto ambientale”.

Nel corso della premiazione, Francesco Nardini ha ringraziato, in primis, la Banca di Credito Cooperativo di Nettuno e, a seguire, tutti i ragazzi ed i loro insegnanti, che si sono impegnati in un progetto così importante senza alcuna costrizione.

Spero – ha detto ancora Nardini – ci saranno tantissime altre edizioni di questo premio e, soprattutto, spero che questa esperienza stimoli i ragazzi all’interesse e l’attenzione per il risparmio energetico, perché loro sono il nostro futuro”.

Alcune foto dei lavori presentati.