L’Universita’ Civica festeggia il termine dei corsi annuali.

Premio Energie Rinnovabili 2010

Premio Energie Rinnovabili 2010

Con la consegna dei diplomi l’Andrea Sacchi celebra la fine dei corsi universitari. Durante la giornata è stata inaugurata l’esposizione dedelle opere d’arte realizzate durante l’anno dagli studenti.

 

Ha chiuso l’anno accademico con una consueta cerimonia di consegna dei diplomi l’Università Civica “Andrea Sacchi” di Nettuno. Lo scorso sabato 12 giugno, il presidente Stefano Canali ha dato appuntamento a tutti gli “alunni” e agli amici dell’Università Civica presso il Tennis Club di Villa Borghese, a Nettuno, per ammirare l’esposizione delle opere d’arte realizzate durante l’anno e per festeggiare la chiusura dei corsi.

Il pomeriggio è stato inaugurato alle 18,30 circa, con la premiazione delle scuole migliori che hanno partecipato al concorso sulle energie rinnovabili, promosso e organizzato da Francesco Nardini, in collaborazione con l’Università Civica, la Banca di Credito Cooperativo di Nettuno e la ditta Dorazio.

“Siamo ormai giunti alla quarta edizione del concorso – ha detto Francesco Nardini – Da anni opero nel territorio di Anzio e Nettuno per incentivare l’impiego delle energie rinnovabili e dal 2007 sono entrato nelle scuole per sensibilizzare anche i giovani sulle tematiche ambientali. Il progetto è nato insieme all’Istituto tecnico industriale Luigi Trafelli di Nettuno ed ha poi sconfinato fino a coinvolgere anche le scuole di Anzio”. Durante l’anno scolastico, gli alunni degli istituti che hanno aderito all’iniziativa di Nardini, si sono impegnati nel seguire dei corsi di formazione, al termine dei quali, di concerto con i propri insegnanti, hanno realizzato dei lavori da proporre per il concorso sulle energie rinnovabili. In palio tre borse di studio: per il terzo classificato 250 euro, per il secondo 500 e per il primo 1.000, da impiegare nell’acquisto di materiali utili all’apprendimento e all’impiego delle risorse rinnovabili.

Il primo premio è stato vinto dall’Itis di Nettuno, che ha realizzato un generatore eolico con asse verticale, un insetto fotovoltaico e un bireattore di metano che, grazie alla fermentazione dei batteri, produce vapore e genera energia elettrica.

Al secondo posto: il primo circolo didattico di viale Severiano, di Anzio, con un plastico nel quale sono state inserite macchine che si muovono con l’energia eolica.

Infine, la scuola primaria “Santa Maria Goretti” di Nettuno si è classificata terza.

Sul palco per premiare le scuole migliori, oltre a Francesco Nardini e al presidente Stefano Canali, erano presenti anche l’assessore alla Cultura di Nettuno, Giampiero Pedace e il consigliere comunaleSimone Massari che, insieme a Sonia Anselmi e Rita Dello Cicchi, si sono adoperati per incentivare le iniziative dell’Università Civica. Inoltre, l’assessore Pedace ha consegnato al presidente Stefano Canali una ceramica realizzata da un artigiano in “simbolo di continuità”, visto che anche Canali è stato assessore in precedenza.

Il pomeriggio al Tennis Club di Villa Borghese è proseguito fino a tarda notte, con buffet e musica.

di Francesca Imbiscuso