Gli studenti dell’ITIS Trafelli hanno partecipato con entusiasmo e tanta creatività al concorso promosso da Francesco Nardini.

Nettuno studia le energie rinnovabili

Premio Energie Rinnovabili 2007

Premio Energie Rinnovabili 2007

Intervista a Francesco Nardini, che è stato il promotore insieme ad altre istituzioni ed enti nelle zone di Anzio e Nettuno, di un premio sulle Energie Rinnovabili che si è tenuto a Nettuno. La manifestazione conclusiva si è tenuta all’ITIS Trafelli. A Francesco chiediamo degli approfondimenti su questo premio, e quali sono state le motivazioni che lo hanno indotto a organizzare questa manifestazione e questo concorso.

– Allora Francesco che ci racconta?

“Ha avuto inizio la nostra iniziativa, nostra nel senso che il gruppo dei promotori è costituito da me, dalla Banca di Credito Cooperativo di Nettuno, dal fornitore Fides D’Orazio, e dalla Promoambiente che è stata parte attiva di tutta l’organizzazione e manifestazione. L’emergenza è nata dall’esigenza del grande fabbisogno energetico, e dalla centrale che tutti non vogliamo che venga creata: la Turbogas. La centrale avrebbe un’eccessiva emissione di anidride carbonica, e noi stiamo cercando di trovare le soluzioni alternative alle fonti di energia attualmente in uso. E’ così che abbiamo pensato di istituire un concorso, di rendere partecipi i ragazzi, cercando di creare delle coscienze nuove già stimolate nel ricercare nuove energie, non solo ma di fargli presente che oggi siamo in una condizione di emergenza e che trovando delle soluzioni alternative possiamo tutti insieme migliorare questo mondo.”

– Quale è stato il livello d’interesse? Quali sono le scuole che hanno aderito? e quanti i progetti che sono stati presentati?

“Attualmente abbiamo soltanto coinvolto l’ITIS Trafelli di Nettuno il quale ha comunque dato una buona risposta, inoltre parlando con il preside ci ha riferito che i ragazzi sono impegnati anche nel riciclo dei rifiuti e che quindi sono già avvezzi al concetto di rinnovo dell’energia. Attualmente l’istituto ha aderito con alcune classi, perlopiù hanno partecipato i bienni, soltanto un triennio e la classe 4^ A la quale ha eseguito il concorso con un validissimo contributo tant’è vero che ha ideato un ottimo lavoro sviluppando un progetto con l’idrogeno. In accordo con l’Università Civica di Nettuno, nel 2008 istituiremo questo concorso aperto a tutte le classi di Anzio e Nettuno non solo professionali ma anche dall’elementari proprio per dare massima figura e massimo risalto a questo grosso problema.
Per quanto riguarda la Francesco Nardini è stato montato finalmente un impianto”fotovoltaico”. Così con questo nuovo impianto e con lo sviluppo dei concorsi scolastici speriamo di trasmettere il messaggio dell’energia rinnovabile e di essere di esempio per tutti gli altri.”

Fonte: Silvana Tripaldella de ilpontino.it

Hanno partecipato a questo lavoro:
Riccardo Angiolillo, Stefano Bernardi, Enrico Camillo, Fabio Coladangelo, Sara Coladarci, Alessio De Sanctis, Daniele Fazzari, Domenico Foti, Danilo Invidia, Loris Lauri, Marika Mariani, Fabio Martufi, Luca Martufi, Rena